Un rimedio tradizionale studiato dalla scienza

Sia l’olio d’oliva che i composti presenti nella foglia di olivo sono stati correlati alla bassa incidenza di malattie cardiache nel bacino del Mediterraneo .

Il Ministero della Salute spagnolo autorizza l’uso della pianta nel trattamento dell’ipertensione e dei problemi di circolazione.

Qualche anno fa in Spagna è stato condotto uno studio molto importante.

È stato fatto con più di 7000 persone e in circa 5 anni.

Volevano dimostrare qualcosa che era già noto, che l’olio d’oliva è in gran parte responsabile dei bassi tassi di malattie cardiovascolari nel Mediterraneo.

È stata spesa una fortuna per farlo e si è concluso che con delle conferme.

L’aumento del consumo di olio extra vergine di oliva ha ridotto del 30% il rischio di accidenti cardiovascolari.

Impressionante vero?

La cosa buffa è che si è cominciato a pensare che la cosa più importante dell’olio d’oliva non fosse il tipo di grasso come si supponeva fino ad allora.

Infatti non era così, la cosa fondamentale erano le sostanze che erano passate inosservate perché erano in una concentrazione molto piccola: i polifenoli.

Ebbene, nella foglia di olivo queste sostanze sono presenti in quantità, ed è per questo che l’infuso di oliva fa così bene al cuore.

Alcuni vantaggi

Secondo vari studi, l’infuso di foglie di olivo può essere benefico in diverse patologie che colpiscono il sistema circolatorio e il cuore.

Prevenzione dell’aterosclerosi:

Gli antiossidanti presenti nelle foglie di olivo possono prevenire gli effetti dannosi del metabolismo ossidativo eliminando i radicali liberi, inibendo così l’ossidazione e ritardando l’aterosclerosi.

Regolatore della pressione sanguigna:

È l’uso tradizionale più diffuso. L’infuso di olive è considerato utile nei problemi di tensione, e sia la farmacia spagnola che quella italiana ne sostengono l’uso in tal senso.

Va detto che più che un ipotensivo è un normalizzatore della tensione, tende a regolare sia l’alta che la bassa pressione sanguigna; in nessun caso la già bassa tensione diminuirà.

Riduzione del colesterolo e dei trigliceridi:

Oleuropeina e idrossitirosolo sembrano essere i due composti fenolici maggiormente coinvolti nella riduzione del colesterolo e dei trigliceridi, con l’aggiunta che è stato osservato anche un miglioramento dei livelli di zucchero nel sangue.

Effetti cardioprotettivi:

Se gli effetti positivi sulla pressione sanguigna e colesterolo non fossero sufficienti, dobbiamo aggiungere un effetto protettivo sul muscolo cardiaco.

“I composti polifenolici dell’olivo, come l’oleuropeina, l’idrossitirosolo o il tirosolo, hanno effetti antiossidanti, antinfiammatori, antiterosclerotici, anti-ischemici e ipolipemizzanti sul miocardio, come dimostrato da numerosi studi in vitro e dal vivo”

L’uso dell’olio d’oliva vergine e dell’infuso d’oliva sono due mezzi tradizionali e comprovati per mantenere una buona salute cardiovascolare.

Olife è un infuso di oliva concentrato e stabilizzato per mantenere tutti i principi attivi presenti nell’olivo.

Se sei interessato a saperne di più sul mondo dell’olio extra vergine di oliva e dell’olivo, non esitare a seguire il nostro blog per tenere d’occhio tutte le novità.

Apri Chat
Salve 😊,

Se desideri acquistare Olife o avere qualche informazione al riguardo chiedimi pure.