Benefici per la salute dell’olio extra vergine di oliva

Il vero olio extra vergine di oliva al 100% è un’aggiunta leggera e delicata a molti piatti meravigliosi ed è anche uno dei tipi di oli più salutari disponibili. L’olio d’oliva è estremamente ricco di grassi monoinsaturi; un tipo di grasso che i ricercatori stanno scoprendo ha eccellenti benefici per la salute. Nessun altro olio prodotto naturalmente ha una quantità così grande di grassi monoinsaturi come l’olio d’oliva, principalmente acido oleico.

Inoltre, l’oliva contiene un’elevata quantità di polifenoli e antiossidanti, tra cui idrossitirosolo, oleuropeina e tirosolo. Per preservare queste qualità benefiche, è essenziale spremere l’oliva il più vicino possibile al momento in cui è stata raccolta dall’albero. Tutti i nostri oli sono stati spremuti entro ben 3-4 ore dal momento della raccolta!

Come il più grande esempio di grasso monoinsaturo, l’olio d’oliva è un componente principale della dieta mediterranea ampiamente studiata. L’Olio di Oliva è un succo naturale, che preserva il gusto, l’aroma, le vitamine e le proprietà del frutto dell’oliva. L’olio d’oliva è l’unico olio che può essere consumato così com’è, allo stato naturale, appena spremuto dal frutto! Tutti gli altri oli sono trattati chimicamente, raffinati e/o estratti chimicamente.

Alcuni dei grassi e degli oli più comuni sono confrontati nella tabella seguente:

Grasso (1 cucchiaio) saturo (gr) Mono-Insaturi (gr) Poli-Insaturi (gr) Trans-Fat (gr)
Burro 7.2 3.3 0,5 0.0
Olio di colza 0.9 8.2 4.1 0.0
Olio di cocco 11,8 0.8 0.2 0.0
Olio di mais 1.7 3.3 8.0 0.0
Olio di semi di lino 1.3 2,5 10.2 0.0
Margarina (bastone) 1.6 4.2 2.4 3.0
Margarina (vasca) 2.0 5.2 3.8 0,5
Olio d’oliva 1.8 10.0 1.2 0.0
Olio di palma 6.7 5,0 1.2 0.0
Olio di arachidi 2.3 6.2 4.3 0.0
Olio di semi di soia 2.0 3.2 7.8 0.0
Olio di semi di girasole 1.4 2.7 8.9 0.0

Olio d’oliva e il tuo cuore

Arteriosclerosi: è stato dimostrato che l’olio d’oliva ha un effetto nel prevenire la formazione di coaguli di sangue. È stato osservato che, evitando un’eccessiva coagulazione del sangue, le diete ricche di olio d’oliva possono soddisfare l’effetto dei cibi grassi riducendo la formazione di coaguli di sangue, contribuendo così alla bassa incidenza di scompenso cardiaco nei paesi in cui l’olio d’oliva è il principale grasso consumato.

Colesterolo: L’olio d’oliva abbassa i livelli di colesterolo totale nel sangue, colesterolo LDL e trigliceridi. Allo stesso tempo non altera i livelli di colesterolo HDL (e può addirittura aumentarli), che svolge un ruolo protettivo e previene la formazione di chiazze adipose, stimolando così l’eliminazione delle lipoproteine ​​a bassa densità.

Olio d’oliva e osteoporosi

L’olio d’oliva sembra avere un effetto favorevole sulla calcificazione ossea e la mineralizzazione delle ossa è tanto migliore quanto più si consuma olio d’oliva. Aiuta l’assorbimento del calcio, svolgendo così un ruolo importante durante il periodo di crescita e nella prevenzione dell’osteoporosi.

Antiossidanti nell’olio d’oliva

La vitamina E (alfa-tocoferolo), i carotenoidi ei composti fenolici sono tutti antiossidanti la cui attività è stata dimostrata in numerosi studi, rivelando ulteriori vantaggi nella prevenzione di alcune malattie e anche dell’invecchiamento.

L’olio extra vergine di oliva è particolarmente ricco di queste sostanze e ha un forte effetto antiossidante, proteggendo dai danni dei radicali liberi e dalla formazione di tumori.

Olio d’oliva e obesità

L’olio d’oliva è un nutriente di grande valore biologico. Come tutti gli altri grassi e oli è ricco di calorie (da 120 a 130 calorie in 1 cucchiaio da 15 ml). Tuttavia, l’esperienza mostra che c’è meno obesità tra le popolazioni mediterranee, che consumano più olio d’oliva. È stato dimostrato che una dieta ricca di olio d’oliva porta a una perdita di peso maggiore e più duratura rispetto a una dieta povera di grassi. È accettato meglio perché ha un buon sapore ed è uno stimolo a mangiare le verdure.

Olio d’oliva durante la gravidanza e l’infanzia

L’olio d’oliva svolge un ruolo chiave nello sviluppo fetale durante la gravidanza e una carenza può avere effetti perniciosi sul successivo sviluppo del bambino. È stato dimostrato che lo sviluppo postnatale dei bambini di madri che hanno consumato olio d’oliva durante la gravidanza è migliore in termini di altezza, peso, comportamento e riflessi psicomotori.

Il feto ha bisogno di vitamina E per crescere. Il neonato ha anche bisogno di una riserva di vitamina E per combattere lo stress ossidativo causato dall’ingresso in un’atmosfera di ossigeno. Pur non essendo molto abbondante nell’Olio di Oliva, è presente in quantità sufficiente grazie alla resistenza dell’Olio di Oliva all’ossidazione. Pertanto, sia la quantità che il tipo di cibo consumato nella dieta durante la gravidanza giocano un ruolo chiave negli adattamenti metabolici che avvengono nella madre e nella sua relazione funzionale con il suo feto.

 

Apri Chat
Salve 😊,

Se desideri acquistare Olife o avere qualche informazione al riguardo chiedimi pure.